Città Metropolitana di Cagliari

Personale (Trattamento Economico)

DETERMINAZIONI

SERVIZIO FINANZIARIO             SERVIZIO AFFARI ISTITUZIONALI
Visto di regolarità contabile attestante la copertura finanziaria apposto dal Responsabile del Servizio Finanziario, ai sensi dell'articolo 183, comma 7, del D.Lgs. 267/2000 La presente determinazione è pubblicata col n.800 all'Albo Pretorio della Città Metropolitana dalla data odierna e vi rimarrà per 15 giorni consecutivi
Cagliari, 23/06/2018

Cagliari, 01/08/2018

Il Dirigente del Servizio Finanziario Il Dirigente del Servizio Affari Istituzionali




Altro

Altro

N.ro Determinazione: 22                                Data: Jun 13, 2018

Oggetto: Determinazione Retribuzione di Risultato spettante ai Dirigenti e al Segretario generale per l'anno 2017

MA Codice Peg:

CUP:
CIG: 
IL DIRIGENTE


La sottoscritta Dott.ssa Paola Gessa, in qualità di Dirigente del Settore Finanze e Tributi, Contabilità (del personale, in base alla disposizione del S.M. n. 19/2017;

Premesso che con Determinazione del Dirigente del CDC 70 Personale (T.E.) del n° 9 del 22/02/2018 è stato costituito, in maniera definitiva, il fondo di posizione e di risultato del personale con la qualifica dirigenziale, per l'anno 2017, per l'importo complessivo di euro 333.912,70.

Visto il parere favorevole espresso al Nucleo di valutazione, con verbale n. 5 del 1 marzo 2018, in merito alla compatibilità dei costi con i vincoli del Bilancio del fondo risorse decentrate del Personale con qualifica dirigenziale per l'anno 2017;

Visto il Decreto del Sindaco metropolitano, n. 62 del 23/05/2018 che approva la valutazione della performance del Segretario Generale e dei Dirigenti, proposta dal Nucleo di valutazione dell'Ente con verbale n. 15 del 18 maggio 2018;

Visto il vigente Regolamento sull'ordinamento degli uffici e dei servizi, che al CAPO III, l'art. 36 – "Metodologie delle prestazioni dei dirigenti – prevede:

"La valutazione dei dirigenti viene effettuata, sulla base delle specifiche disposizioni del relativo contratto collettivo di lavoro, dal Nucleo di Valutazione opportunamente nominato dal Sindaco metropolitano.
La valutazione dei dirigenti è espressa sulla base dei seguenti criteri e con i seguenti pesi:
a) risultati conseguiti in relazione agli obiettivi fissati dalle performance di organizzazione, comprensivi degli obiettivi strategici individuati dal Sindaco metropolitano (peso 40);
b) risultati conseguiti in relazione agli obiettivi fissati dalle performance di struttura (peso 30);
c) corretta ed economica gestione delle risorse affidate (peso 10)
(con particolare riferimento agli indicatori di performance relativi all'ambito organizzativo di diretta responsabilità e alla qualità del contributo assicurato alla performance generale della struttura, alle competenze professionali e manageriali dimostrate);
d) capacità di valorizzazione delle risorse umane ed integrazione con le altre strutture dell’Ente (peso 20).
Per quanto riguarda il parametro di cui al punto a) e b), sono stabilite tre fasce all'interno si collocano gli obiettivi:
Alto percentuale 100
Medio percentuale 90
Basso percentuale 70
Il valore delle fasce corrisponde al punteggio massimo attribuibile per gli obiettivi riparametrati sul peso degli obiettivi che è pari a 40 (ossia il punteggio massimo per la fascia A è di 40, per la B di 36 e per la C di 28).
Il Nucleo di Valutazione, nel rispetto dei criteri definiti dall’Ente e di quanto stabilito dai relativi contratti nazionali di lavoro, propone al Sindaco metropolitano modalità e parametri per l'espressione del giudizio di valutazione che compete al Nucleo stesso.
Il giudizio assume, di norma, come riferimento la relazione annuale, presentata da ciascun dirigente, sull’attività svolta nell’anno precedente;
I giudizi espressi dal Nucleo di valutazione, corredati dalle relazioni di cui al precedente comma, sono trasmessi al Sindaco metropolitano e comunicati ai singoli interessati; a questi ultimi é assicurato il diritto di controdedurre, secondo le procedure previste dal relativo C.C.N.L..
Il Sindaco metropolitano prende atto della valutazione espressa dal Nucleo di Valutazione.
Nel caso in cui un dirigente debba percepire, nell’anno per il quale deve essere retribuito il risultato, compensi professionali per progettazione o compensi professionali per attività legali o altri compensi a questi assimilabili, la retribuzione di risultato sarà proporzionalmente ridotta secondo i seguenti criteri e, le somme che residuano dalle riduzioni di che trattasi, ridistribuite tra gli altri dirigenti:
1% per ogni 1000 Euro di compensi professionali
La suddetta riduzione della retribuzione di risultato dei dirigenti non si applica nei casi in cui eventuali compensi professionali di progettazione e/o per attività legali siano dovuti a convenzioni stipulate dalla Città Metropolitan
a con altri enti.
Nel caso in cui il Settore sia attribuito al Direttore Generale o al Segretario Generale, l'indennità di posizione attribuita a quella struttura non verrà ridistribuita agli altri dirigenti come retribuzione di risultato."


Visto l'art. 42 CCNL 16.5.2001 - quadriennio normativo 1998-2001, biennio economico 1998-1999, (Retribuzione di risultato) che prevede:

1. Ai segretari comunali e provinciali è attribuito un compenso annuale, denominato retribuzione di risultato, correlato al conseguimento degli obiettivi assegnati e tenendo conto del complesso degli incarichi aggiuntivi conferiti, ad eccezione dell’incarico di funzione di Direttore Generale.
2. Gli Enti del comparto destinano a tale compenso, con risorse aggiuntive a proprio carico, un importo non superiore al 10 % del monte salari riferito a ciascun segretario nell’anno di riferimento e nell’ambito delle risorse disponibili e nel rispetto della propria capacità di spesa.
3. Ai fini della valutazione dei risultati conseguiti e dell’erogazione della relativa retribuzione ad essa correlata, gli Enti utilizzano, con gli opportuni adattamenti, la disciplina adottata ai sensi del D.Lgs. n. 286/1999162, relativo alla definizione di meccanismi e strumenti di monitoraggio dei costi, dei rendimenti e dei risultati.


Preso atto che, come si evince dal verbale n. 15 del 18 maggio 2018, allegato al Decreto del Sindaco metropolitano, n. 62 del 23/05/2018:

- i criteri e i metodi utilizzati per la valutazione dei dirigenti sono estesi anche alla valutazione del Segretario Generale, il quale, nell'anno 2017, ha assunto ad interim il Settore Affari generali e il Settore Finanze e Tributi;

- che si propone di valutare il segretario generale in base alla valutazione attribuita al Settore Affari Generali;


Rilevato, in relazione al fondo di posizione e di risultato del personale con la qualifica dirigenziale per l'anno 2017 che:

- che le risorse inizialmente destinate al finanziamento della retribuzione di risultato 2017 risultano pari ad euro 116.131,04;

- che nell’anno 2017, in relazione alla valutazione del risultato di ciascun dirigente di cui al decreto del Sindaco metropolitano n. 62 del 23/05/2018, il risultato complessivo da ripartire è pari a euro 108.620,26;

- che nell’anno 2017 sono stati liquidati ai dirigenti interessati compensi di progettazione - art. 92 del d.lgs. 263/2006 - per un importo di euro 18.186,76;

- che l'art. 36 del Regolamento sull'ordinamento degli uffici e dei servizi prevede una riduzione della retribuzione di risultato dell'1% per ogni 1.000,00 Euro di compensi professionali percepiti per progettazione;

- che la riduzione applicata ai dirigenti interessati, secondo l'art. 36 del citato Regolamento sull'ordinamento degli uffici, ammonta a complessivi euro 7.297,39 e che la stessa verrà distribuita agli altri dirigenti;

- che le risorse previste per la retribuzione di posizione e la retribuzione di risultato della funzione dirigenziale affidata al Segretario Generale costituiscono economie di bilancio che tornano a far parte delle risorse di bilancio.(Orientamento ARAN 108 del 05/09/2012);

- che, pertanto, come dai calcoli agli atti dell'amministrazione, sussistono economie pari a euro 37.628,77 a valere sul fondo per la retribuzione di posizione e di risultato per il personale dirigente per l'anno 2017;


Rilevato, in relazione all'indennità di risultato da attribuire al Segretario Generale per l'anno 2017, da determinarsi nella percentuale massima del 10% del monte salari, ai sensi dell'articolo 42 del CCNL del 16.05.2001 dei Segretari comunali e provinciali, che la stessa deve essere deeterminata su tutte le somme corrisposte nell'anno di riferimento, determinate sulla base dei dati inviati da ciascun ente, ai sensi dell'articolo 60 del D.Lgs. 165/2001, in sede di rilevazione per il conto annuale, incluso anche la retribuzione di risultato liquidata nell'anno 2017, come da Orientamento Applicativo ARAN SEG 046;


Richiamati i seguenti atti:
    • Piano della Performance Anno 2017 quale risulta dal P.E.G. approvato dal Sindaco metropolitano con Decreti n. 36 del 3 aprile 2017 e n. 117 del 20 settembre 2017;
    • Decreto del Sindaco metropolitano n. 62 del 23/05/2018 avente ad oggetto "Valutazione della performance dei Dirigenti - Anno 2017", con cui è stata approva la proposta di valutazione avanzata dal Nucleo di valutazione con verbale n. 15 del 18 maggio 2018;
    • Decreto del Sindaco metropolitano n. 61 del 23/05/2018 avente ad oggetto "Approvazione dello schema di rendiconto della gestione 2017";
    • Decreto del Sindaco metropolitano n. 63 del 24/05/2018 avente ad oggetto "Relazione sulla Performance Anno 2017";
    • Documento di validazione del Nucleo di Valutazione del 25/05/2018 con cui è stata validata la Relazione sulla Performance 2017";


DETERMINA


1. Di determinare la retribuzione di risultato per l'anno 2017 dei Dirigenti e del Segretario Generale sulla base di quanto sopra riportato e secondo i calcoli agli atti del Servizio Personale del Settore Finanze e Tributi, Contabilità;

2. Di attestare che, dai calcoli effettuati per la corresponsione del risultato del 2017, sussistono economie pari a euro 37.628,77.

3. Di prendere atto che i criteri e i metodi utilizzati per la valutazione dei dirigenti sono estesi anche alla valutazione del Segretario Generale, il quale, nell'anno 2017, ha assunto ad interim il Settore Affari generali e il Settore Finanze e Tributi;

4. Di dare atto che la spesa trova copertura sugli impegni assunti con determinazione del CDC 7 Risorse Umanane n.90 del 07/12/2017;




Capitolo Importo


Di disporre la registrazione della presente Determinazione nel Registro delle Determinazioni di Settore

Di disporre la pubblicazione della presente Determinazione all’Albo Pretorio ai sensi dell’art. 45 del vigente regolamento di contabilità

L’impiegato
Loredana Meloni

F.to Elettronicamente dal Dirigente
Dott. Paola Gessa
Allegati:



Riferimenti allegati: 

Impegni Assunti

Capitolo Assunto Impegno Nr. Anno
Importo






Cagliari, June 23, 2018
Il Responsabile del Procedimento Impegni
Paola Gessa