Notizie

angle-left Pianificazione sostenibile: “Mobilità e verde sono le sfide della Città Metropolitana di Cagliari”

Pianificazione sostenibile: “Mobilità e verde sono le sfide della Città Metropolitana di Cagliari”

Una strategia di trasformazione urbana in chiave sostenibile è indispensabile per migliorare la qualità della vita nelle città, anche a Cagliari e nella sua area vasta. E’ questo il messaggio lanciato da Salvador Rueda, visionario urbanista catalano ideatore della rivoluzione urbanistica verde di Barcellona, nel corso della conferenza “Manifesto per una pianificazione ecosistemica di città e metropoli. Principi guida per l’urbanistica ecosistemica e strumenti per la sua attuazione”, organizzata dalla Città Metropolitana di Cagliari questa mattina a Palazzo Regio.

Il professor Rueda, che dirige la Fondazione di ecologia urbana di Barcellona ed stato di recente incaricato di coordinare l’Agenda nazionale di ecologia urbana per le principali città della Spagna, ha illustrato ai sindaci e ai consiglieri della Città Metropolitana il suo modello urbano sostenibile del “super-isolato”, sperimentato con successo a Barcellona e oggi punto di riferimento per numerose città del mondo. L’idea alla base del superisolato (superilla in catalano) è quella di realizzare delle cellule urbane autosufficienti al cui interno siano i pedoni ad avere la priorità, e la circolazione delle auto sia limitata alle strade che delimitano i confini dei superisolati, garantendo lo stesso spazio per case e attività lavorative e promuovendo l’autosufficienza energetica degli edifici. Con i superisolati si libererebbe inoltre buona parte dello spazio oggi occupato dai veicoli in transito o parcheggiati e si creerebbero nuovi spazi verdi di incontro per i cittadini, con un conseguente miglioramento della qualità della vita e della coesione sociale.

Il confronto con l’urbanista, organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell’Università di Sassari nell’ambito del processo di costruzione dell’Agenda per lo Sviluppo Sostenibile della Città Metropolitana, è avvenuto a pochi giorni dalla presentazione del Piano Strategico Metropolitano, nel quale la pianificazione sostenibile riveste un ruolo cruciale. “Lo sviluppo sostenibile della nostra area vasta è un tema che coinvolge non solo tutti i settori dell’ente, ma si apre ai comuni del territorio e agli altri soggetti che a livello nazionale e internazionale stanno portando avanti percorsi analoghi”, ha spiegato il direttore generale dell’ente Stefano Mameli.

“Quella della pianificazione urbanistica sostenibile è una sfida epocale anche per la Città Metropolitana di Cagliari, che punta innanzi tutto sulla mobilità, attraverso il rafforzamento del trasporto pubblico locale, e sull’implementazione del verde urbano”, ha sottolineato il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, ricordando i progetti già in corso di riforestazione dell’area di via San Paolo, di riqualificazione di viale Buoncammino, viale Trieste e via Roma, e l’anello verde metropolitano previsto dal Piano Strategico.

“Dobbiamo ripensare gli spazi per rendere le nostre città più vivibili mettendo al centro il cittadino – ha aggiunto il consigliere metropolitano delegato alla Pianificazione Umberto Ticca – anche perché una grande stagione di investimenti pubblici ci attende e ci offre la possibilità di realizzare concretamente questa trasformazione, se saremo in grado di elaborare dei piani di sviluppo urbanistico e sociale adeguati”.


 

Menù di Navigazione