Impostazioni Cookies

Servizio Civile Digitale 2022: 20 posti di operatore volontario nella Città Metropolitana di Cagliari

Il bando è rivolto ai giovani dai 18 ai 28 anni. Domande entro il 30 settembre 2022

Data:
14 settembre 2022

Il sindaco metropolitano e di Cagliari Paolo Truzzu (a destra) e il consigliere metropolitano delegato alla Pianificazione Umberto Ticca durante la presentazione del Servizio Civile Digitale
Il sindaco metropolitano e di Cagliari Paolo Truzzu (a destra) e il consigliere metropolitano delegato alla Pianificazione Umberto Ticca durante la presentazione del Servizio Civile Digitale

Sono 20 i posti di operatore volontario del Servizio Civile Digitale disponibili nel territorio metropolitano, destinati ai giovani dai 18 ai 28 anni. I tre progetti della Città Metropolitana di Cagliari, che in qualità di ente accreditato all’Albo nazionale Servizio Civile Universale ha aderito al bando del dipartimento delle Politiche Giovanili, sono stati presentati questa mattina nella sede dell’ente dal sindaco metropolitano e di Cagliari Paolo Truzzu e dal consigliere delegato alla Pianificazione Umberto Ticca.

TRE PROGETTI - Il programma predisposto dalla Città Metropolitana, denominato ‘Servizio civile digitale – Crescere cittadini metropolitani digitali’, include un progetto proprio, ‘Azioni metropolitane per l’inclusione digitale’, che prevede l’inserimento di 4 operatori volontari, e i progetti di due enti ospitanti, i Comuni di Cagliari e Sinnai. Il capoluogo ospiterà 10 operatori volontari nell’ambito del ‘Progetto DigitalCagliari – I servizi della PA con un click’, mentre Sinnai, con il ‘Progetto PASS – Punto Assistenza Servizi Sinnai’, accoglierà 6 operatori.

“Tutti i progetti perseguono il duplice obiettivo di dare ai giovani un’opportunità di formazione professionale e crescita personale e di avvicinare i servizi digitali della pubblica amministrazione al cittadino, in particolare agli anziani”, ha spiegato il sindaco Truzzu. “Gli operatori volontari del Comune di Cagliari, nello specifico, saranno impiegati in un’attività di sportello volta a supportare i cittadini nell’accesso ai servizi erogati in modalità digitale, come per esempio l’attivazione dello Spid, e avranno sede nel palazzo comunale di piazza de Gasperi e nella municipalità di Pirri”, ha sottolineato Truzzu illustrando il progetto del capoluogo.

“I giovani impiegati nel progetto della Città Metropolitana svolgeranno un’attività di comunicazione attraverso la realizzazione di materiale informativo tradizionale e di contenuti digitali come podcast video e audio, anche con la collaborazione del partner Unica Radio. Sarà attivato un punto di facilitazione digitale nella sede di viale Ciusa e gli utenti saranno assistiti sia in presenza che da remoto”, ha spiegato il consigliere Ticca. “Grazie a questo progetto – ha aggiunto Ticca – sarà possibile includere digitalmente anche quei cittadini che, per motivi culturali, sociali o economici, ancora non usufruiscono delle potenzialità dei nuovi servizi digitali della pubblica amministrazione”.

Analoghe le finalità degli sportelli PASS del Comune di Sinnai, che saranno istituiti in maniera prevalente nel palazzo comunale e in via residuale presso la biblioteca comunale: “Il progetto PASS rappresenta un servizio innovativo che ha come missione la facilitazione e la conoscenza dei servizi digitali per garantire il diritto di cittadinanza digitale, ovvero il diritto di accesso alle informazioni per il maggior numero possibile di cittadini, e costituirà un’opportunità di apprendimento e crescita per i sei giovani che saranno selezionati”, sottolinea la vicesindaca e assessora ai Servizi Informatici Digitali del Comune di Sinnai Maria Barbara Pusceddu.

I progetti avranno una durata di 12 mesi e un monte annuo complessivo di 1145 ore. Ai giovani selezionati sarà riconosciuto un assegno mensile pari a € 444,30. Al termine delle attività progettuali verrà rilasciato dal dipartimento delle Politiche Giovanili un attestato di svolgimento del servizio civile, e dall’ente ospitante un attestato o certificazione di riconoscimento e valorizzazione delle competenze.

La domanda di candidatura deve essere presentata entro le ore 14.00 di venerdì 30 settembre 2022, esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda On Line (DOL). E’ possibile candidarsi per tutti i 212 progetti e 2160 posti disponibili sul territorio nazionale.

I programmi di Servizio Civile Digitale sono realizzati dal dipartimento delle Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale con fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Tutte le informazioni sono disponibili al link Servizio Civile Digitale.

Link utili

Ulteriori informazioni

Aggiornamento

14/09/2022, 13:11